Fresco e profumatissimo è il Pecorino di Cantine Spinelli, l’azienda di Atessa (Chieti) che conosceremo questa settimana. Ci troviamo in un territorio collinare situato tra la Majella ed il mare Adriatico, ed è proprio qui che nasce uno dei vitigni autoctoni più noti d’Abruzzo, che da’ vita a questo Pecorino contraddistinto dall’Indicazione geografica tipica Terre di Chieti.

I vigneti sono collocati su terreni situati a circa 230 metri sul livello del mare, ricchi di argilla e calcare, ben ventilati e che godono di buone escursioni termiche. La vendemmia ha luogo verso la fine dell’estate, con i grappoli di uva Pecorino che vengono raccolti manualmente e condotti in cantina. Dopo essere stati sottoposti a diraspamento e pressatura soffice, gli acini vengono messi a fermentare in serbatoi di acciaio inox a temperatura controllata.

In seguito ad un periodo di affinamento, il vino è imbottigliato e messo in commercio con la gradazione di 12% vol. Stappiamo il Pecorino Spinelli e versiamolo fresco in calici dall’apertura media alla temperatura di servizio di 8-10° C.

Il colore è un giallo paglierino scarico, con tenui riflessi dorati; alla giovinezza e delicatezza del vino, da un punto di vista visivo, fa da contraltare la buona ed intensa gamma di sentori che si sprigiona oscillando il bicchiere: si passa dagli agrumi ai fiori bianchi e alla mimosa, da intensi aromi di prugna gialla, pera Williams e frutti esotici a note balsamiche: profumi che caratterizzano e differenziano questo prodotto da altri tipi di Pecorino.

In bocca è fresco, ben equilibrato e dal buon corpo, mediamente strutturato e ben bilanciato tra acidità ed una punta di amarezza; il finale è persistente e contraddistinto da un lieve retrogusto di frutta secca non troppo matura.

Abbiniamo il Pecorino Terre di Chieti Igt di Cantine Spinelli a svariati piatti a base di pesce, dagli antipasti alle linguine allo scoglio, dai crostacei al pesce al forno e alla griglia, ma anche a carni bianche poco condite, minestre, piatti a base di verdure, ortaggi, formaggi freschi e la pizza. Alla salute!