Un Cabernet Sauvignon di carattere e dalla notevole personalità: è “Lodai”, il vino Maremma Toscana Doc prodotto da Tenuta Fertuna, azienda vitivinicola di Gavorrano, in provincia di Grosseto.

Siamo al cospetto di un rosso dalle notevoli potenzialità e che è diretta espressione del territorio dal quale prendono vita le uve Cabernet Sauvignon, selezionate accuratamente per la realizzazione del prodotto di punta della cantina toscana.

I vigneti sono collocati su terreni della Maremma ricchi di sabbia e argilla, ben ventilati ed assolati tutto l’anno; l’irrigazione è a goccia a goccia, costantemente garantita dalla presenza di un vicino lago artificiale, mentre l’età media delle viti è di 10-15 anni. La vendemmia ha luogo ad inizio autunno, quando i grappoli vengono selezionati e portati in cantina, per essere sottoposti a pigiatura e successiva macerazione sulle bucce, a temperatura controllata, per un massimo di 20 giorni.

Dopo la fermentazione i vari mosti di Cabernet Sauvignon sono immessi in tonneaux di Allier nuove e di secondo o terzo passaggio, dove resteranno per un anno, al termine del quale si registra l’assemblaggio e l’imbottigliamento. Prima della messa in vendita, con la gradazione di 13% vol, il vino riposa in bottiglia per almeno sei mesi.

Stappiamo il Lodai Maremma Toscana Doc un’ora prima di degustarlo, e versiamolo in ampi calici di tipo Bordeaux alla temperatura di servizio di 18° C. Il colore è rosso rubino intenso, con riflessi granati; al naso è ricco e deciso, con sentori netti di fiori (viola), frutti rossi (more, fragoline di bosco, prugne, marasche), pomodori secchi, e ancora aromi di pepe, cioccolato al latte, cuoio, tabacco e liquirizia.

Portando il vino in bocca ne percepiremo la rotondità, il buon corpo, i tannini ben presenti equilibrati da una punta di acidità; elegante e asciutto, possiede un finale persistente e dalle note fruttate.

I migliori abbinamenti culinari per il Lodai di Tenuta Fertuna sono quelli con i salumi e i formaggi stagionati, i primi piatti al ragù, le carni rosse alla griglia o in umido, carni bianche arrosto, selvaggina e cacciagione da piuma. Questo vino si presta ad un invecchiamento in cantina, purché non troppo lungo. Alla salute!