Parlare di Lambrusco vuol dire catapultarsi automaticamente in Emilia Romagna, e questa settimana lo faremo con “OtelloEmilia Igt di Cantine Ceci, azienda attiva da oltre 80 anni a Torrile in provincia di Parma.

Il Lambrusco è uno dei vini frizzanti più celebri in Italia e nel mondo, in termini di notorietà e di vendita, e ben rappresenta una terra ricca di sapori quale è l’Emilia Romagna, di cui è l’emblema enogastronomico.

Per la realizzazione di “Otello” (in omaggio al nome del fondatore della cantina) vengono utilizzate uve Lambrusco in purezza, coltivate a bassa altitudine su terreni ghiaiosi e sabbiosi; le piantagioni godono di giornate assolate e significative escursioni termiche tra il giorno e la notte. Durante la vendemmia i grappoli sono raccolti e portati in cantina, dove vengono diraspati e sottoposti a pigiatura. Segue la macerazione, quindi la fermentazione alcolica a temperatura controllata, entrambe svolte in grandi recipienti di acciaio inox.

Negli stessi contenitori il vino svolge la fermentazione malolattica ed un breve affinamento, prima di effettuare una seconda fermentazione in autoclave per la presa di spuma, così come prevede il metodo Martinotti-Charmat. Il Lambrusco Emilia Igt Ceci è successivamente imbottigliato e messo in commercio con la gradazione di 11% vol.

“Otello” va stappato subito prima di consumarlo, e versato in calici a tulipano alla temperatura di servizio di 8-10° C, ma può benissimo essere anche consumato meno fresco, intorno ai 14° C, a seconda dei rispettivi gusti personali.

Nel bicchiere si contraddistingue per una spuma ricca dal colore rosato ed una tonalità rosso porpora intensa, con decisi riflessi violacei. Avvicinando il calice al naso si avverte un bel profumo vinoso, caratterizzato da sentori fruttati di fragole, more, lamponi, confettura di mirtilli, ma anche aromi floreali di geranio e rosa.

All’esame gustativo si noteranno sia la freschezza che il calore di questo Lambrusco, delicatamente fruttato e dall’ottima beva: equilibrato ed armonico, tale vino ha una trama tannica ben integrata, è mediamente corposo, non troppo strutturato e dal finale decisamente persistente, con lo stesso retrogusto di frutti rossi percepiti in precedenza.

“Otello” di Cantine Ceci si sposa perfettamente, neanche a dirlo, con salumi e formaggi mediamente stagionati, oltre che con i fritti. E’ l’ideale per accompagnare i piatti della tradizione emiliana, come i tortelli, ma anche carni rosse arrosto e in umido, torte rustiche, ortaggi ripieni gratinati, ma si abbina bene anche ad un frizzante aperitivo con amici. Questo vino non si presta ad un invecchiamento in cantina. Alla salute!